Domenica di Passione

Alzataccia alle 7.40 per la partita (e sconfitta 3-4), mi posiziono sul divano alle 10.45 e a questo punto inizia la mia giornata molto produttiva.

Inizio a seguire Milan – Boca: partita frenetica, divario tecnico notevole, ma il Boca mette grinta, organizzazione e polmoni; appena il Boca cala nel secondo tempo è il massacro, con praterie per i trequartisti rossoneri e un dominio che si nota nel risultato finale, 4-2. Complimenti al Milan che è campione del Mondo, un titolo che ho sempre ritenuto più di facciata che altro, soprattutto con questa formula, che è molto utile per il merchandising e l’immagine e poco spettacolare. Come si definiscono i Campioni NBA come World Champions dovrebbe essere già lo stesso per i Campioni della Champions perchè il divario, oggettivamente, è troppo ampio! Commento personale: il ciclo del Milan è stato straordinario, ma credo proprio sia finito. Dall’anno prossimo svecchiare la rosa e iniziare il ricambio generazionale!

Mi perdo gli ultimi 20 minuti della Finale e della Premiazione, perchè al Pianella inizia il derby Lombardo, Tittasanta Cantù Vs. AJ Milano: partita combattuta, spezzata in due dal talento cristallino di Danilo Gallinari che ad inizio match tiene a galla le “Scarpette Rosse” e poi nell’ultimo quarto si prende le sue responsabilità e (insieme alle 2 triple di fila di Vukcevic) porta l’Olimpia al trionfo esterno. Sarà questa la vittoria della svolta per la Stagione Milanese???

E alle 14.30 inizia il vero momento clou della mia giornata: ad Anfield il Liverpool ospita il mio Manchester United. Partita bruttina, ma emotivamente intensa, risolta da uno schema su calcio d’angolo con lo scambio Giggs-Rooney-Tevez che da sottoporta rende meno amara la giornata Argentina e del Boca. Partita dominata dal trio Ferdinard-Vidic-Hargreaves con la coppia centrale che non fa mai vedere palla agli attaccanti dei Reds e con l’AngloCanadese che recupera una miriade di palloni nella zona mediana del campo. Liverpool volitivo, ma molto inconcludente, con un Gerrard troppo basso e quindi molto poco pericoloso!

Mi aggiorno sui risultati di Serie A e alle 17 mi sintonizzo su Ch. 205 per gustarmi Arsenal-Chelsea: il Chelsea gioca male che più male non si può, una squadra assolutamente disfunzionale, e che perde per infortunio il proprio leader e capitano John Terry; l’Arsenal è molto fortunato e punisce i Blues all’ultimo minuto del primo tempo su un’uscita scellerata di Cech, con il gol tipico dell’ex, William Gallas, che con i suoi 3 gol in stagione ha dato 7 punti alla propria squadra.

E con la vittoria dell’Inter (una brutta Inter oggettivamente) a Cagliari e il pareggio della Roma (un Roma davvero brutta forte) a Torino, l’ultima speranza per avere un Campionato ancora vivo da Febbraio in poi è che il Milan fermi la capolista Domenica del Derby della Madunina: chiaramente io mi auguro di no! 😛

Un solo appunto: lo stile non si può proprio comprare, nemmeno alla Standa (NdR la Standa è fallita ed è stata rilevata dai Francesi… davvero Silvio?!?). Il corteo dei tifosi del Milan (dopo il già meraviglioso e di classe striscione di Ambrosini l’anno scorso sullo scudetto) è andato diretto sotto la Sede dell’Inter ad insultare un pò chiunque fosse lì; e il loro “padre putativo”, Silvio Berlusconi, ha partecipato in Pompa Magna a ControCampo, per la serie “vengo sempre e solo quando vinco” (non lo ricordo a Pressing CL dopo lo 0-4 di La Coruna per esempio!)

Domenica di Passioneultima modifica: 2007-12-16T22:45:00+01:00da kinghunter7
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Domenica di Passione

  1. Complimenti al milan per la coppa dell’amicizia!
    Scherzo, comunque sono d’accordo che sia una competizione più di facciata, nel senso che la cosa più difficile di questa competizione è qualificarcisi.

    Riguardo Silvio… beh lo fanno tutti di presentarsi dopo le vittorie, non mi sento di criticarlo troppo (e se un politico ha la possibilità di farsi vedere nel ruolo del vincente in pubblico la sfrutta sempre!).

Lascia un commento